#Excel – La funzione SCEGLI()

Oggi daremo uno sguardo alla funzione SCEGLI(), una funzione della categoria “Ricerca e riferimento” che è in grado di “pescare” da un elenco di opzioni che gli forniamo sulla base di un numero che funge da indice.

Nonostante non sia una funzione molto usata, oggi tenteremo di suggerire quelli che potrebbero essere alcuni suoi utilizzi pratici.

La funzione SCEGLI()

La sintassi della funzione SCEGLI() è la seguente:

SCEGLI(Indice; val1; [val2]; ...)

Per funzionare necessita quindi dei seguenti argomenti:

  • Indice (obbligatorio): specifica quale argomento “val” viene selezionato. È necessario che “Indice” sia un numero compreso tra 1 e 254 oppure una formula o un riferimento a una cella contenente un numero compreso tra 1 e 254;
    • Se indice è 1, SCEGLI() restituirà val1, se è 2, SCEGLI() restituirà val2 e così via;
    • Se indice è un numero minore di 1 o maggiore del numero totale dei “val” in elenco, SCEGLI() restituirà il valore di errore #VALORE!;
    • Se indice è una frazione o un numero decimale, la parte decimale verrà troncata.
  • Val1; val2; … “val1” è obbligatorio, i valori successivi sono facoltativi. Da 1 a 254 argomenti tra i quali SCEGLI() selezionerà un valore o un’operazione da eseguire in base a “Indice”. Gli argomenti possono essere numeri, riferimenti di cella, nomi definiti, formule, funzioni o testo.

Calcolare il giorno della settimana

La funzione SCEGLI() può essere combinata anche con altre funzioni. Ad esempio con GIORNO.SETTIMANA() per visualizzare il nome del giorno della settimana accanto ad un elenco di date.

LEGGI:  #Excel - Due modi per cambiare il colore di riempimento in base al valore delle celle

In colonna A abbiamo un elenco di date. In colonna B inseriremo la seguente formula per realizzare quanto vogliamo:

=SCEGLI(GIORNO.SETTIMANA(A2;2);"Lun";"Mar";"Mer";"Gio";"Ven";"Sab";"Dom")

Trascineremo poi quanto inserito in cella B2 in corrispondenza di tutte le date.

Calcolare il giorno della settimana
Figura 1 – Calcolare il giorno della settimana

In pratica la formula GIORNO.SETTIMANA(A2;2) restituisce un valore compreso tra 1 e 7 in base alla data contenuta nella cella A2. 1 significa lunedì, 2 significa martedì e così fino a 7 che significa domenica. Questo sarà il nostro “Indice”.

Per visualizzare il nome del giorno della settimana invece del numero si utilizza la funzione SCEGLI() che consente di selezionare un valore tra un elenco in base a un “Indice”. L’elenco è dato dai giorni della settimana “Lun”; “Mar”; “Mer”; “Gio”; “Ven”; “Sab”;”Dom”.

Calcolare la data del prossimo lunedì

Sempre con GIORNO.SETTIMANA() può essere utilizzata per calcolare la data di prossime ricorrenze. Per esempio, supponiamo che dobbiate inoltrare l’ordine per un dato prodotto ogni lunedì, è possibile calcolare la data del “prossimo lunedì” basandoci sulla data corrente.

In pratica costruiremo la nostra formula in modo da replicare le informazioni presenti nella tabellina a seguire. In particolare ci servirà quello che trovate in colonna C della tabella: il numero di giorni da aggiungere per arrivare al prossimo lunedì.

Giorni per arrivare a lunedì
Figura 2 – Tabella dei giorni necessari per arrivare al prossimo lunedì

Se oggi fosse lunedì, per arrivare al prossimo lunedì ci sarebbero 7 giorni. Se fosse martedì, per arrivare al prossimo lunedì ci sarebbero 6 giorni, e così via.

Con la data corrente in B2, in cella B3 vedremo ogni giorno aggiornarsi la data del prossimo lunedì:

LEGGI:  #Excel - Come evidenziare le date di fine settimana [Quick Tip]

La data del prossimo lunedì
Figura 3 – La data del prossimo lunedì

Completare gli intervalli nella sintassi di altre funzioni

Supponiamo di voler sommare i ricavi mensili di un dato anno. Tali ricavi sono indicati nelle celle da B2 a B13. Vorremmo però decidere dinamicamente fino a quale mese calcolare la somma. Occorre procedere nel modo seguente:

  1. Preparare la tabella dei ricavi mensili come nell’immagine seguente
    Ricavi mensili
    Figura 4 – La tabella dei ricavi mensili
  2. Indicare in cella D3 il mese fino al quale applicare la somma (vedi Figura 5)
    Indicare il mese fino al quale applicare la somma
    Figura 5 – Indicare il mese fino al quale applicare la somma
  3. Inserire in cella B15 la seguente formula
    =SOMMA(B2:SCEGLI(D3;B2;B3;B4;B5;B6;B7;B8;B9;B10;B11;B12;B13))
    Eseguire calcoli dinamici
    Figura 6 – Utilizzare la funzione SCEGLI() per eseguire calcoli dinamici

Modificando il valore della cella D3, la somma dei ricavi varierà di conseguenza.

In questo caso la funzione SCEGLI() lavora come completamento di un range all’interno di un’altra funzione. E’ possibile usare questa modalità ogni volta che SCEGLI() precede o segue il simbolo “:”, cioè il simbolo che indica un intervallo di celle.

In tutti gli esempi fatti finora, la funzione SCEGLI() ha efficientemente sostituito quella che sarebbe potuta essere la nostra scelta più scontata, vale a dire la nidificazione di tanti costrutti SE().

Chiaramente potremmo continuare all’infinito. Se utilizzate la funzione SCEGLI() in casistiche non ricomprese tra quelle esposte qui sopra, non esitate a suggerirle nei commenti!!

Copyright © 2014-2017  Office Academy. Tutti i diritti riservati.
Vai alla barra degli strumenti