#Excel – Come evidenziare righe alternate con VAL.PARI

Tempo fa abbiamo già pubblicato un articolo che spiegava come evidenziare righe o colonne alternate in Excel.

Oggi vi proponiamo un metodo alternativo che, all’interno di una regola di formattazione condizionale, sfrutta la funzione VAL.PARI.

Se siete interessati alla formattazione condizionale, ma siete un po’ a digiuno sull’argomento, vi consigliamo di partire con la lettura di questo articolo, oppure con l’acquisto di un quaderno della nostra collana editoriale che tratta appositamente di questo argomento.

Evidenziare righe alterne con val.pari

Per esempio, se desiderate evidenziare righe alterne nell’intervallo B3:I120 selezionate l’intero intervallo e create una regola di formattazione condizionale che utilizzi questa formula:

=VAL.PARI(RIF.RIGA())

Come funziona questa formula

Quando si utilizza una formula per applicare una formattazione condizionale, la formula viene valutata per ogni cella della selezione. In questo caso, non ci sono indirizzi nella formula, quindi, quindi le funzioni VAL.PARI e RIF.RIGA vengono eseguite per ogni cella nei dati. RIF.RIGA restituisce il numero di riga della cella, e VAL.PARI restituisce VERO se il numero di riga è pari e FALSO se il numero di riga è dispari. La regola si innescherà su VERO, quindi, le righe pari saranno evidenziate.

Per evidenziare invece le righe dispari, basta usare VAL.DISPARI:

=VAL.DISPARI(RIF.RIGA())

Un’alternativa con la funzione RESTO

Se si utilizza una versione precedente di Excel (prima del 2007), non si può avere accesso a VAL.PARI e VAL.DISPARI. In tal caso, è possibile utilizzare la formula “classica” per evidenziare righe pari o dispari, che fa uso della funzione RESTO:

=RESTO(RIF.RIGA(); 2) = 0 // restituisce VERO per le righe pari
=RESTO(RIF.RIGA(); 2) = 1 // restituisce VERO per le righe dispari

RESTO ha come argomenti un numero e un divisore, e restituisce il resto. La funzione RIF.RIGA fornisce il numero, che viene diviso per 2, così RESTO restituisce zero quando la riga è un numero pari e 1 se non lo è.

LE SCHEDE TECNICHE DELLE FUNZIONI UTILIZZATE
LEGGI:  Riferimenti di cella relativi e assoluti nella formattazione condizionale di #Excel

Copyright © 2014-2017  Office Academy. Tutti i diritti riservati.
Vai alla barra degli strumenti