#Excel – Come usare la “Convalida dati” [Quick Tip]

Vuoi controllare ciò che gli utenti inseriscono in una cella? E’ facile, basta utilizzare una funzionalità denominata “Convalida dati“. Continua a leggere per saperne di più.

Esiste uno strumento, tra quelli forniti con Excel, che ci aiuta a fare in modo che i dati nelle nostre cartelle di lavoro rispecchino determinati criteri, diventando così di una qualità superiore rispetto ai dati non controllati. Questo strumento è chiamato “Convalida dati”.

Ad esempio, supponiamo che si stia creando un semplice foglio di lavoro per calcolare il montante di una somma, e che, per farlo, sia necessario richiedere un input dall’utente (capitale, tasso di interesse e numero dei mesi).

Potreste voler porre dei limiti alle informazioni che l’utente sarà in grado di inserire. Ad esempio, si può decidere di fare in modo che l’utente inserisca sempre un tasso di interesse tra il 2% e il 15%. Seguiamo questa procedura:

  1. Selezionare la cella in cui l’utente deve inserire il tasso di interesse;
  2. Scegliere la scheda DATI della barra multifunzione;
  3. Fare clic su “Convalida dati“, nel gruppo “Strumenti dati”. Excel visualizzerà la finestra di dialogo “Convalida dati”;
  4. Utilizzare l’elenco a discesa “Consenti:” per specificare il tipo di numero che si desidera consentire. In questo caso scegliere l’opzione “Decimale” (vogliamo che l’utente sia in grado di immettere un valore decimale). La finestra di dialogo cambia un po’ in modo da poter rifinire meglio i confini entro i quali si potranno inserire i dati;
  5. Utilizzare l’elenco a discesa “Dati:” per specificare come si desidera che le informazioni che l’utente sta inserendo siano confrontate con le regole di convalida. In questo caso, dobbiamo scegliere “tra”, dal momento che vogliamo specificare un intervallo di valori validi per il tasso di interesse;
  6. Specificare un valore minimo e massimo per la cella. Nel caso di questo esempio, il valore minimo sarà 0,02 (che può anche essere inserito come = 2%) ed il massimo deve essere 0,15 (che può essere inserito anche come = 15%). La finestra di dialogo dovrà essere simile a quella proposta in Figura 1;
    Convalida dati
    Figura 1 – La finestra di dialogo “Convalida dati”
  7. Fare clic sul pulsante OK.

Praticamente abbiamo impostato una regola di convalida che dice “accettare qualsiasi valore decimale compreso tra il 2% e il 15%. Se l’utente tentasse di inserire dati non rientranti nell’intervallo specificato, verrà informato da Excel che ha commesso un errore e che un valore diverso deve essere inserito:

Popup valore non valido
Figura 2 – Excel ci avvisa se abbiamo inserito un valore non valido

Quello mostrato in Figura 2 è il messaggio di errore standard, ma è sempre possibile impostarne uno personalizzato utilizzando la scheda “Messaggio di errore” della finestra di dialogo “Convalida dati” (Figura 3)

Personalizzare il messaggio di errore
Figura 3 – Come personalizzare il messaggio di errore

LEGGI:  #Excel - Come centrare del testo tra più colonne
Copyright © 2014-2017  Office Academy. Tutti i diritti riservati.
Vai alla barra degli strumenti