#Excel – Come alternare automaticamente il colore di righe o colonne

Questo tutorial spiega come sia possibile alternare il colore delle righe in Excel. Potrete anche trovare una manciata di formule intelligenti utili ad ombreggiare righe o colonne in base alla variazione di un valore.

Aggiungere l’ombreggiatura a righe alternate in un foglio di lavoro di Excel per renderlo più facile da leggere è una prassi comune. Mentre in una piccola tabella può essere un processo relativamente semplice anche effettuato a mano, potrebbe essere un compito un po’ più arduo se la tabella è più grande. Il sistema migliore sarebbe sicuramente quello di riuscirci in modo automatico e questo articolo vuole mostrarvi come può essere fatto rapidamente.

Alternare il colore delle righe in Excel

Quando si tratta di ombreggiare righe alterne in Excel, la maggior parte dei guru immediatamente punta alla formattazione condizionale, dove dovrete investire un po’ di tempo per capire il mix geniale di funzioni RESTO e RIF.RIGA.

Se preferite non utilizzare una mazza ferrata per rompere noci, ovvero non volete perdere tempo e creatività in così poco come alternare le righe delle tabelle in Excel, come rapida alternativa è consigliabile applicare gli stili tabella incorporati.

Evidenziare righe alterne usando gli stili di tabella

Il modo più semplice e veloce per applicare ombreggiature a righe alterne in Excel è quello di utilizzare gli stili di tabella predefiniti di Excel. Insieme ad altri benefici delle tabelle come il filtraggio automatico, l’ombreggiatura viene applicata alle righe per impostazione predefinita. Tutto quello che dovete fare è convertire il vostro intervallo di dati in una tabella.

  1. Selezionate l’intervallo di celle in cui desiderate alternare il colore delle righe
  2. Passate alla scheda INSERISCI della barra multifunzione di Excel e fate clic su Tabella, oppure premere Ctrl + T
    Passate alla scheda INSERISCI della barra multifunzione e scegliete Tabella
  3. Fatto! Le righe pari e dispari nella vostra tabella sono ombreggiate con colori diversi. Ma la cosa più importante è che l’ombreggiatura automatica continuerà anche quando vorrete ordinare, eliminare o aggiungere nuove righe alla tabella
    Le righe pari e dispari sono ombreggiate con i colori di default delle tabelle

Se preferite avere solo le righe alternate, senza le funzionalità della tabella, è possibile convertire facilmente la tabella in un comune intervallo. Per fare questo, selezionate una cella all’interno della tabella, fate clic destro e scegliete Tabella > Converti in intervallo dal menu contestuale.

Convertire nuovamente la tabella in un comune intervallo

INFO
Se scegliete di convertire una tabella in intervallo, non sarà possibile ottenere automaticamente le righe alternate colorate quando si aggiungono nuove righe all’intervallo. Un altro svantaggio è che, quando doveste ordinare i dati, vale a dire spostare alcune celle o intere righe all’interno dell’intervallo, il colore delle celle si sposterà con le righe originali e le vostre righe modello “zebra” verranno distorte.

Come potete vedere, la conversione di un intervallo in tabella è un modo molto semplice e veloce di evidenziare righe alternate in Excel. Ma se volessimo un po’ di più?

Come scegliere i colori delle righe alternate

Se non siete soddisfatti dello schema blu e bianco di default delle tabelle di Excel, avete diversi modelli e colori tra cui scegliere. Basta selezionare la tabella o qualsiasi cella all’interno della tabella, passare alla scheda PROGETTAZIONE > Stili tabella e selezionare i colori di vostro gradimento.

Potete utilizzare i tasti freccia per scorrere gli stili di tabella disponibili o fare clic sul pulsante Altro per visualizzare tutte le opzioni. Quando si passa il cursore del mouse su qualsiasi stile, esso si riflette immediatamente sulla tabella mostrando come sarebbe il risultato finale.

LEGGI:  #Excel – Come usare le matrici e le formule matriciali – Parte 4

La galleria degli stili tabella di Excel

Come evidenziare un diverso numero di righe in ogni striscia

Nel caso in cui desideriate evidenziare un diverso numero di righe in ogni striscia, ad esempio, ombreggiare 2 righe in un colore e 3 in un altro, allora sarà necessario creare uno stile tabella personalizzato. Dando per scontato che abbiate già convertito l’intervallo in tabella, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Passate alla scheda PROGETTAZIONE, fate clic destro sullo stile tabella che desiderate applicare e scegliete Duplica
    Fate clic destro sullo stile tabella che volete applicare e scegliete Duplica
  2. Nella casella Nome, immettete il nome che volete attribuire al vostro stile tabella
  3. Selezionate “Prima striscia riga” e impostate “Dimensione striscia” a 2, oppure il numero che preferite
    Impostate la dimensione della prima striscia
  4. Selezionate “Seconda striscia riga” e ripetete il processo
  5. Cliccate su OK per salvare il vostro stile personalizzato
  6. Applicate lo stile appena creato alla vostra tabella selezionandolo dalla galleria Stili tabella. I vostri stili personalizzati sono sempre disponibili nella parte superiore della galleria sotto Stili personalizzati
    I vostri stili personalizzati sono sempre disponibili nella parte superiore della galleria stili
INFO
Gli stili di tabella personalizzati vengono memorizzati solo nella cartella di lavoro corrente e quindi non sono disponibili nelle altre cartelle di lavoro. Per usare il tuo stile di tabella personalizzato come stile tabella di default nella cartella di lavoro corrente, selezionate l’opzione “Imposta come stile di tabella predefinito per il documento corrente” durante la creazione o la modifica dello stile

Come impostare lo stile personalizzato come lo stile di default per il documento corrente

Se non siete soddisfatti dello stile che avete creato, si può facilmente modificarlo facendo clic destro sullo stile personalizzato nella Galleria stili e scegliendo Modifica dal menu di scelta rapida. E qui potete scatenare la vostra creatività! È possibile impostare qualsiasi carattere, bordo e stile di riempimento sulle schede corrispondenti. Anche scegliere il gradiente del colore della striscia, come vedete nello screenshot qui sotto 🙂

Modificare lo stile personalizzato

Eliminare l’ombreggiatura a righe alterne con un clic

Se non volete più avere strisce colorate nella tabella di Excel, è possibile rimuoverle letteralmente con un click. Selezionate una qualsiasi cella della tabella, andate alla scheda PROGETTAZIONE e deselezionate l’opzione “Righe altern. evidenz.“.

Per eliminare l'ombreggiatura a righe alterne deselezionate l'opzione Righe alterne evidenziate

Come potete vedere, gli stili di tabella predefiniti di Excel offrono un’ampia gamma di funzioni per colorare a righe alterne i fogli di lavoro e creare stili di strisce personalizzati. Credo che queste possibilità siano sufficienti nella maggior parte delle situazioni, ma se volete qualcosa di speciale, ad esempio, ombreggiare intere righe sulla base di un cambio di valore, allora avrete bisogno di utilizzare la formattazione condizionale.

Righe alterne evidenziate usando la formattazione condizionale di Excel

Va da sé che la formattazione condizionale è un po’ più complicata degli stili di tabella di Excel che abbiamo appena visto. Ma ha un vantaggio indiscutibile: concede più spazio alla vostra immaginazione e consente di evidenziare righe alterne esattamente come desiderate. Più avanti in questo articolo, troverete alcuni esempi di formule di Excel per alternare i colori delle righe.

Evidenziare righe alterne in Excel utilizzando la formattazione condizionale

Iniziamo con una formula molto semplice che utilizza la funzione RESTO() mettendo in evidenza tutte le righe alterne. In realtà, è possibile ottenere esattamente lo stesso risultato utilizzando gli stili tabella di Excel, ma il principale vantaggio della formattazione condizionale è che funziona anche per i semplici intervalli di celle, il che significa che la vostra striscia di colore rimarrà intatta anche allorquando vogliate ordinare, inserire o eliminare le righe nell’intervallo di dati a cui si applica la formula.

Creerete una regola di formattazione condizionale in questo modo:

  1. Selezionate le celle che desiderate evidenziare per righe alterne. Per applicare le strisce di colore all’intero foglio, fate clic sul pulsante “Seleziona tutto” nell’angolo in alto a sinistra del foglio di calcolo
    Per applicare l'evidenziazione a righe alterne all'intero foglio di lavorcliccate il pulsante Seleziona tutto
  2. Passate alla scheda HOME > Stili e scegliete Formattazione condizionale > Nuova regola …
  3. Nella finestra “Nuova regola di formattazione”, scegliete l’opzione “Utilizza una formula per determinare le celle da formattare” e immettete questa formula: =RESTO(RIF.RIGA(); 2) = 0
    Creare una nuova regola di formattazione condizionale
  4. Quindi fate clic sul pulsante Formato, passate alla scheda Riempimento e selezionate il colore di sfondo che volete utilizzare per le righe evidenziate. A questo punto, il colore selezionato apparirà sotto “Esempio”. Se siete soddisfatti del colore scelto, fate clic su OK
    Scegliete il colore che volete per le righe evidenziate e cliccate su OK
  5. Questo vi porterà nuovamente alla finestra “Nuova regola di formattazione”. Fate clic su OK ancora una volta per applicare il colore alle righe alterne dell’intervallo selezionato
    Evidenziazione a righe alterne con formattazione condizionale

Se preferiste avere un diverso colore al posto delle righe bianche, occorre creare una seconda regola utilizzando questa formula: =RESTO(RIF.RIGA(); 2) = 1

E ora avete righe pari e dispari evidenziate con colori diversi:

LEGGI:  #Excel - Come evidenziare le celle vuote

Create due regole di formattazione condizionale per evidenziare le righe pari e dispari con diversi colori

E’ stato abbastanza facile, non è vero? E ora vorrei spiegare brevemente la sintassi della funzione RESTO perché stiamo per usarla in altri esempi un po’ più complessi.

La funzione RESTO – RESTO(dividendo; divisore) – restituisce il resto arrotondato al numero intero più vicino dopo che il dividendo viene diviso per il divisore.

Ad esempio, =RESTO(4;2) restituisce 0, poiché 4 è divisibile per 2 (senza resto).

Ora, vediamo cosa fa esattamente la nostra funzione RESTO, quella che abbiamo utilizzato nell’esempio di cui sopra. Come ricorderete abbiamo utilizzato una combinazione di funzioni RESTO e RIF.RIGA: =RESTO(RIF.RIGA(); 2). La sintassi è semplice e lineare: la funzione RIF.RIGA restituisce il numero di riga, quindi la funzione RESTO divide per 2 e restituisce il resto arrotondato al numero intero. Quando viene applicata alla nostra tabella, la formula restituisce i seguenti risultati:

Nr. riga Formula Risultato
2 =RESTO(2;2)
3 =RESTO(3;2) 1
4 =RESTO(4;2)
5 =RESTO(5;2) 1

Riuscite a vedere lo schema? E’ sempre 0 per le righe pari e 1 per le righe dispari. E poi creiamo le regole di formattazione condizionale in cui diciamo ad Excel di evidenziare le righe pari (dove la funzione RESTO restituisce 0) in un colore e le righe dispari (che hanno 1) in un altro colore.

Ora che sapete le basi, diamo un’occhiata ad esempi più sofisticati.

Come alternare gruppi di righe con colori diversi

Potete utilizzare le seguenti formule per ombreggiare un numero fisso di righe, indipendentemente dal loro contenuto:

Evidenziare i gruppi dispari, cioè il primo gruppo e poi a gruppi alterni:

=RESTO(RIF.RIGA()-PrimaRiga;N*2)+1<=N

Evidenziare i gruppi pari, cioè il 2 ° gruppo e tutti gli altri gruppi pari:

=RESTO(RIF.RIGA()-PrimaRiga;N*2)>=N

Dove PrimaRiga è un riferimento alla vostra prima cella con i dati e N è il numero di righe per ogni gruppo.

INFO
Se volete evidenziare entrambi sia i gruppi pari che quelli dispari, è sufficiente creare 2 regole di formattazione condizionale con entrambe le formule di cui sopra.

Potete trovare alcuni esempi di utilizzo delle formula e le strisce di colore risultanti nella tabella seguente:

Per colorare ogni 2 righe, partendo dal 1° gruppo. I dati partono dalla riga 2 =RESTO(RIF.RIGA()-2;4)+1<=2 Colore ogni 2 righe partendo dal primo gruppo
Per colorare ogni 2 righe, partendo dal 2° gruppo. I dati partono dalla riga 2 =RESTO(RIF.RIGA()-2;4)>=2 Colore ogni 2 righe partendo dal secondo gruppo
Per colorare ogni 3 righe, partendo dal 2° gruppo. I dati partono dalla riga 3 =RESTO(RIF.RIGA()-3;6)>=3 Colore ogni 3 righe partendo dal secondo gruppo

Come evidenziare le righe con 3 diversi colori

Se pensate che i vostri dati avrebbero un aspetto migliore con righe evidenziate in tre diversi colori, create 3 regole di formattazione condizionale con queste formule:

  • Per evidenziare la 1^ e poi ogni 3 righe =RESTO(RIF.RIGA($A2) + 3-1;3)=1
  • Per evidenziare la 2^, la 6^, la 9^, ecc. =RESTO(RIF.RIGA($A2)+3-1;3)=2
  • Per evidenziare la 3^, la 7^, la 10^, ecc. =RESTO(RIF.RIGA($A2)+3-1;3)=0

Ricordatevi di sostituire A2 con il riferimento alla prima cella con i dati.

LEGGI:  #Excel - Come trovare la k-esima corrispondenza con la funzione INDICE

La tabella risultante sarà simile a questa nel vostro Excel:

Righe evidenziate in 3 differenti colori

Come alternare i colori delle righe sulla base di un cambio di valore

Questa attività è simile a quella di cui abbiamo discusso poc’anzi – alternare gruppi di righe con colori diversi, con la differenza che ciascun gruppo può essere composto da un numero variabile di righe. Credo che questo sarà più facile da capire con un esempio.

Supponiamo, che abbiate una tabella contenente dati provenienti da fonti diverse, ad esempio, report sulle vendite regionali. Ciò che volete è colorare il primo gruppo di righe relative al primo prodotto in Colore 1, il gruppo successivo relativo al secondo prodotto in Colore 2 e così via. La colonna A, che elenca i nomi dei prodotti può servire come colonna chiave o identificativo univoco.

Cambiare il colore delle righe sulla base del valore della colonna chiave

Per evidenziare righe alterne sulla base di un valore, avete bisogno di una formula un po’ più complessa e di una colonna aggiuntiva:

  1. Create una colonna aggiuntiva sul lato destro della tabella, diciamo colonna E. Potrete nascondere questa colonna in seguito.
  2. Immettete la seguente formula nella cella E2 (ipotizzando che la riga 2 è la vostra prima riga con i dati) e quindi copiatela su tutta la colonna: =RESTO(SE(RIF.RIGA()=2;0;SE(A2=A1;E1; E1+1)); 2)
    La formula riempirà la colonna E con gruppi di 0 oppure di 1, ogni nuovo gruppo partirà con il cambio di nome del prodotto.
    Create una colonna aggiuntiva che sarà la base della formattazione condizionale
  3. E, infine, create una regola di formattazione condizionale utilizzando la formula =$E2=1. È possibile aggiungere una seconda regola =$E2=0 se volete un secondo colore a blocchi alterni, come mostrato nello screenshot:
    Alternare blocchi di righe con due diversi colori

Alternare il colore delle colonne in Excel

In realtà, evidenziare colonne alternate in Excel è praticamente uguale ad evidenziare righe alternate. Se avete capito tutto quello che abbiamo illustrato finora, questa parte sarà un gioco da ragazzi per voi 🙂

Alternare i colori delle colonne con gli stili di tabella

  1. Iniziate con la conversione di un intervallo in una tabella (Ctrl + T)
  2. Poi passate alla scheda PROGETTAZIONE, rimuovete il segno di spunta da “Righe altern. evidenziate” e selezionate “Colonne altern. evidenziate”
    Deselezionate Righe alternate evidenziate e selezionate Colonne alternate evidenziate
  3. Et voila! Le colonne sono evidenziate con i colori di default delle tabelle
    Le colonne sono evidenziate con i colori di default delle tabelle

Nel caso in cui desideriate colori più “belli”, siete liberi di scegliere qualsiasi altro modello dalla Galleria degli Stili tabella.

Se volete evidenziare un diverso numero di colonne in ciascuna striscia, create un duplicato di uno stile tabella esistente a vostra scelta, esattamente come descritto qui. L’unica differenza è che dovrete scegliere “Prima Striscia Colonna” e “Seconda Striscia Colonna” invece delle corrispondenti strisce riga.

Impostare la dimensione della Prima striscia colonna

Ed è così che i vostri gruppi di colonne personalizzate possono apparire in Excel:

Tabella con gruppi di colonne evidenziati

Colonne alterne evidenziate usando la formattazione condizionale di Excel

Le formule da applicare alle colonne alterne evidenziate di Excel sono molto simili a quelle che abbiamo usato per ombreggiare righe alterne. Avete solo bisogno di usare la funzione RESTO in combinazione con la funzione RIF.COLONNA piuttosto che RIF.RIGA. Ne menzionerò alcune nella tabella seguente, ma sono sicuro che sarà facile per voi convertire anche altre “formule riga” in “formule colonna” per analogia.

Per colorare colonne alterne =RESTO(RIF.COLONNA();2)=0
e/o
=RESTO(RIF:COLONNA();2)=1
Colorare colonne alterne
Per colorare ogni 2 colonne, a partire dal 1° gruppo =RESTO(RIF.COLONNA()-1;4)+1<=2 Colorare ogni 2 colonne iniziando dal primo gruppo
Per ombreggiate colonne con 3 diversi colori =RESTO(RIF.COLONNA()+3;3)=1
=RESTO(RIF.COLONNA()+3;3)=2
=RESTO(RIF.COLONNA()+3;3)=0
Ombreggiare colonne con 3 colori diversi

Penso che ora non avrete alcun problema con l’applicazione delle strisce di colore in Excel per rendere i vostri fogli di lavoro più belli e leggibili. Grazie per la lettura!

Copyright © 2014-2017  Office Academy. Tutti i diritti riservati.
Vai alla barra degli strumenti